rub barbecure come farlo

Esaltare la carne con i rub

Dalla tradizione del barbecue del Sud degli Stati Uniti arriva il rub, un metodo per insaporire la carne prima che venga cotta, divenuto sempre più famoso e popolare anche in Italia. A differenza dei rub commerciali che si possono acquistare, preparare in casa la propria miscela consente di esaltare la migliore carne suina.

Per fare ciò è fondamentale la conoscenza degli ingredienti, che consente anche la massima personalizzazione ogni volta che si prepara il proprio rub.  Realizzare da soli il mix di spezie e sapori che dona alla carne un sentore del tutto particolare può regalare molte soddisfazioni.

Per creare i dry rub si presuppone anzitutto che la propria dispensa sia molto ben fornita, in particolare di spezie e varietà di zucchero non comuni. Le possibilità quando si tratta di rub sono pressoché infinite e le varianti che si possono creare davvero moltissime. A volte basta anche solo modificare una piccola dose oppure togliere o aggiungere un ingrediente per dare al rub e di conseguenza alla carne un sentore completamente diverso. Di seguito vedremo otto dei migliori rub da utilizzare sulla carne suina di ottima qualità e da acquistare in macelleria.

Scegliere gli ingredienti e la carne migliore

La qualità delle spezie è fondamentale per ottenere un prodotto soddisfacente. Nonostante le spezie possano sembrare dei prodotti di facile conservazione, in realtà mantenerle sempre fresche non è assolutamente semplice. Questo è un fattore che, assieme alla proporzione nella quale vengono usate, può influire notevolmente sul risultato finale.

Ecco dunque che è importante non solo attenersi alle migliori tecniche di conservazione delle spezie, soprattutto se si è acquistato un ingrediente di alta qualità, ma anche è fondamentale sperimentare il più possibile al fine di individuare la ricetta corretta. Non esiste una sola ricetta ottimale, come vedremo del resto di seguito, tuttavia esistono formulazioni che riescono ad esaltare i migliori prodotti di macelleria in maniera tale da valorizzare ogni tipo di carne e renderlo più gustoso.

creare il rub

informazioni utili

 

I dry rub sono una tradizione del Sud degli Stati Uniti, dove il barbecue è una vera e propria religione. Non stupisce perciò che molti rub contengano ingredienti che fanno riferimento alla gastronomia cajun o creola. L’inconfondibile presenza di alcune spezie, così come la predilezione per il brown sugar, un ingrediente molto diverso dal classico zucchero raffinato, sono elementi che richiamano la provenienza teritoriale dei rub. Si deve notare che i dry rub prevedono solo ingredienti liofilizzati: quando si parla di aglio, cipolla o di spezie in generale, si intende la versione in polvere. Ecco quattro esempi che raccontano queste terre e sono perfetti per esaltare la migliore carne nostrana acquistata in macelleria.

Il Country Style Ribs Rub generalmente è accompagnato da una salsa barbecue e mele ed è perfetto per esaltare la carne suina. Per prepararlo servono: 100 g di brown sugar; tredici cucchiaini di sale; quattro cucchiai di paprika; tre cucchiaini di aglio; tre cucchiaini di cipolla; tre cucchiaini di cumino; due cucchiaini di pepe; mezzo cucchiaino di cannella e mezzo cucchiaino di zenzero.

Un altro rub perfetto per esaltare il sapore della carne suina è il Blue Ribbon, ideale anche per la carne di pollo. Per prepararlo servono 200 grammi rispettivamente di brown sugar e sale; 100 g di paprika ungherese, due cucchiai di senape; un cucchiaio di pepe bianco; un cucchiaino rispettivamente di aglio, origano, prezzemolo e rafano in polvere e infine mezzo cucchiaino di chiodi di garofano.

Tipico rub che ricorda gli Stati Uniti del Sud, il White BBQ vanta sentori citrini che lo rendono ideale per pollo e pesce. Per prepararlo sono necessari 100 g di sale; 6 cucchiai di zucchero della varietà turbinado; 3 cucchiai di pepe bianco; 4 cucchiaini rispettivamente di pepe al limone e aglio; 2 cucchiaini rispettivamente di cipolla e acido citrico e infine un cucchiaino di senape.

Infine, l’ultimo rub in cui lo zucchero è protagonista è il cosiddetto Fiore della Fiamma, una variante davvero molto potente. Al suo interno si trovano: 200 g di paprika affumicata; 100 g di sale; 60 g rispettivamente di pepe, peperoncino, chili, cumino, brown sugar e aglio e infine 30 g di zucchero bianco e origano disidratato.

i rub tradizionali con un twist

i grandi classici

Per gli amanti delle erbe aromatiche è possibile realizzare una variante al rub di base utilizzando: 30 g di sale e 30 g zucchero, preferibilmente di canna; un cucchiaino nell’ordine di chili, timo, pepe nero, aglio, senape, origano, cumino, dragoncello e cipolla. Infine, completare il tutto unendo mezzo cucchiaino di peperoncino di Cayenna e di noce moscata.

Il Polvere Magica, un grande classico, è molto molto intenso e si prepara mescolando 30 g rispettivamente di sale, di zucchero, di cumino e di aglio assieme a 2 cucchiai di pepe, di peperoncino di Cayenna e di senape in polvere, completando il tutto con 60 g di paprika affumicata.

Un rub perfetto per il pollo unisce 100 g di paprica con 30 g di pepe, sale e zucchero. Mescolare il tutto e aggiungere due cucchiai di senape in polvere, cipolla in polvere e peperoncino di Cayenna. Completare con le scorze di tre limoni ben asciugate e tritate.

Infine, un rub ottimo per quanti amano i sentori terrosi e “spinti” si prepara mescolando un cucchiaino di sale con uno di zucchero, uno di aglio e uno di cipolla, unendo anche due cucchiai di pepe nero e infine mezzo cucchiaino di peperoncino Chipotle e mezzo di chili. Questo mix è perfetto per la carne di manzo.